Over 10 years we help companies reach their financial and branding goals. Engitech is a values-driven technology agency dedicated.

Gallery

Contacts

411 University St, Seattle, USA

engitech@oceanthemes.net

+1 -800-456-478-23

Bandi
bonus pubblicità 2022

Bonus Pubblicità 2022, come accedere (gratuitamente) al finanziamento

Bonus Pubblicità: cos’è, come funziona, quanto vale e come richiederlo. Oggi vi parliamo di una delle agevolazioni più importanti per imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali, l’accesso al credito di imposta per gli investimenti pubblicitari. Un aiuto importante, per piccole e grandi aziende, che viene concesso nella misura unica del 50% del valore degli investimenti effettuati. Nel nostro articolo vi spieghiamo come richiederlo, entro quando presentare la domanda, le spese ammissibili e molto altro ancora.

Cos’è e come funziona il Bonus Pubblicità 2022?

Il Bonus Pubblicità 2022 prevede il riconoscimento del credito d’imposta nella misura del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati su giornali quotidiani e periodici, anche online, e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali e nazionali, analogiche o digitali, non partecipate dallo Stato. Come già anticipato, possono richiederlo imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali, a patto che venga rispettato il requisito dell’incremento dell’1% rispetto agli investimenti effettuati nell’anno precedente.

Come richiederlo?

Dal 1° al 31 marzo è possibile presentare la domanda attraverso una procedura telematica: tramite l’apposito portale è possibile presentare le comunicazioni per l’accesso al credito di imposta investimenti pubblicitari di cui all’art. 57-bis del DL 50/2017, in relazione agli investimenti dell’anno 2022. Restano i limiti dei Regolamenti dell’Unione Europea in materia di aiuti de minimis. L’agevolazione, inoltre, spetta nei limiti delle risorse statali disponibili e viene ripartita tra tutti i soggetti che hanno presentato nei termini la comunicazione telematica, senza tenere conto dell’ordine di presentazione.

Quella del 31 marzo 2022 è però solo una delle due scadenze legate al bonus pubblicità. La seconda è relativa a gennaio 2023, mese nel quale bisognerà inviare la dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettivamente effettuati, per il calcolo del rimborso fiscale riconosciuto. Il credito di imposta sarà utilizzabile dai beneficiari solo in compensazione con modello F24 (con codice tributo 6900), a partire dal giorno lavorativo successivo alla pubblicazione del provvedimento con il quale sarà resa nota la misura percentuale del credito di imposta concesso.

Come ottenere il finanziamento?

Questa è la parte più semplice: attraverso WeMarketing, ovviamente. Rivolgendoti a noi potrai ricevere una consulenza gratuita e, successivamente, l’istruzione della pratica e la realizzazione del piano editoriale completo.

Attraverso i nostri partner, potrai creare campagne e spendere il tuo bonus con media accreditati e riconosciuti, come:

  • FoggiaToday;
  • La Gazzetta del Mezzogiorno;
  • L’Attacco;
  • Telenorba;
  • e tante altre…!

Contattarci è molto semplice! Premi l’apposito tasto per scriverci su WhatsApp o compila il form in calce all’articolo. Ti ricontatteremo senza impegno e senza alcun costo, cosa stai aspettando?

    Acconsento all'utilizzo dei miei dati a fini commerciali (art. 130 D.Lgs. 196/2003)

    Leave a comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.