Over 10 years we help companies reach their financial and branding goals. Engitech is a values-driven technology agency dedicated.

Gallery

Contacts

411 University St, Seattle, USA

engitech@oceanthemes.net

+1 -800-456-478-23

Business Guide di business
business plan efficace

Tre consigli da seguire per redigere un Business Plan efficace

Il tuo business plan è la bussola della tua azienda o del tuo progetto. Ti aiuterà a tracciare la tua rotta, a navigare attraverso territori inesplorati e ad avere sempre ben chiaro cosa fare in ogni situazione che ti si presenti davanti.

Che sia il tuo primo Business Plan, o l’ennesimo che ti accingi a preparare, non devi dar vita a niente di troppo complesso e difficilmente comprensibile.

Infatti, se scrivi un business plan snello e facilmente leggibile potresti scoprire che sarà anche molto facile rispettarlo e farlo diventare un vero e proprio punto di riferimento per la tua attività.

business plan

Le regole da seguire per un Business Plan Efficace

Oggi parliamo, infatti, di alcune “regole” che renderanno più semplice l’intero processo di pianificazione aziendale. L’obiettivo è realizzare il tuo piano aziendale efficace in modo che tu possa concentrarti sulla costruzione della tua attività.

 

1. Sii breve

I piani aziendali dovrebbero essere brevi e concisi. Il ragionamento che sta sotto questa regola è semplice:

  1. Innanzitutto, vuoi che il tuo business plan efficace venga letto dagli investitori (nessuno leggerà un business plan di più di 100 pagine).
  2. In secondo luogo, il tuo piano aziendale dovrebbe essere uno strumento che utilizzi per gestire e per far crescere la tua attività, qualcosa che continui a utilizzare e perfezionare nel tempo. Un business plan eccessivamente lungo è una seccatura enorme da rivedere: molto probabilmente il tuo piano sarà relegato in un cassetto della scrivania, per non essere mai più consultato o seguito.

2. Conosci il tuo pubblico

Scrivi il tuo business plan efficace usando un linguaggio che il tuo pubblico capirà.

Ad esempio, se la tua azienda sta sviluppando un processo scientifico complesso, ma i tuoi potenziali investitori non sono scienziati, evita il gergo o gli acronimi che gli saranno di difficile comprensione.

Invece di questo:
La nostra tecnologia in attesa di brevetto è un componente aggiuntivo di una connessione alle configurazioni bCPAP esistenti. Quando è collegato a una configurazione bCPAP, il nostro prodotto fornisce una ventilazione a doppia pressione non invasiva. 
Dovresti scrivere questo:
Il nostro prodotto in attesa di brevetto è un dispositivo senza alimentazione e di facile utilizzo che sostituisce i tradizionali ventilatori utilizzati negli ospedali a un centesimo del costo.

Accontenta i tuoi investitori e mantieni le spiegazioni del tuo prodotto semplici e dirette, utilizzando termini che tutti possono capire.

Puoi sempre utilizzare l’appendice del tuo piano per fornire le specifiche complete, se necessario.

3. Non lasciarti intimidire

Sapevi che la stragrande maggioranza degli imprenditori non sono esperti di business? Non hanno MBA o Lauree in Economia. Imparano per tentativi ed errori durante il percorso e trovano strumenti e risorse per aiutarli nel raggiungimento dei loro obiettivi.

Scrivere un business plan efficace può sembrare un grosso ostacolo, ma non deve esserlo. Conosci la tua attività, sei l’esperto in materia. Per questo motivo, scrivere un piano aziendale e quindi sfruttare il tuo piano per la crescita della tua azienda non sarà così difficile come pensi. Non lasciarti scoraggiare!

E non è necessario iniziare con un business plan completo e dettagliato. In effetti, può essere molto più semplice ed efficace iniziare con un semplice business plan efficace di una sola pagina, quello che viene chiamato Lean Plan, e poi tornare indietro e costruire un business plan efficace leggermente più lungo e dettagliato in seguito.

Se sei interessato ad una guida su come sviluppare un Lean Plan faccelo sapere nei commenti di questo articolo!

SE TI E' PIACIUTO QUESTO ARTICOLO LASCIACI UN LIKE E RICONDIVIDILO SUI SOCIAL!

Non dimenticarti di farci sapere cosa ne pensi nei commenti qui sotto. Commenta scrivendo quale argomento ti piacerebbe che trattassimo nei prossimi articoli!

Author

admin

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *